Nuova Fiat 500e, prenota il tuo test drive da City Garage WettingenNuova Fiat 500e, prenota il tuo test drive da City Garage Wettingen
Tuttoitalia Logo web

Decreto Natale, cosa bisogna sapere per chi va in Italia

Un'Italia quasi in totale Lockdown fino alla Befana. Ecco le regole, i divieti e le deroghe
Decreto Natale, cosa bisogna sapere per chi va in Italia

Ora è ufficiale: il DECRETO NATALE è stato firmato dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e non lascia dubbi: saranno feste blindate con tutta l'Italia in ZONA ROSSA, almeno per alcuni giorni. Ricordiamo che non è un DPCM ma, per introdurre nuove restrizioni si è adottato un Decreto Legge. Insomma, tutta l’Italia sarà in ZONA ROSSA nei festivi e prefestivi nei giorni che vanno dal 24 dicembre al 6 gennaio (24, 25, 26, 27, 31 dicembre, 1, 2, 3, 5, 6 gennaio). Nei restanti giorni feriali (28, 29, 30 dicembre e 4 gennaio), invece, tutto il Paese sarà zona ARANCIONE.

Gli spostamenti durante questo LOCKDOWN di Natale, oltre che per situazioni di necessità, lavoro, malattia, sono consentiti solo fino a un massimo di due persone per raggiungere l’abitazione di congiunti non conviventi e festeggiare insieme il Natale. Non sono previste, per quanto riguarda questa deroga, indicazioni sui legami di parentela con le persone alle quali si fa visita. Ed è così che nel testo del nuovo decreto, che ha ottenuto il via libera da parte del Consiglio dei Ministri, il Governo istituisce una zona rossa in tutta Italia durante le vacanze di Natale, periodo in cui si è soliti riunirsi con parenti e amici, al fine di evitare una terza ondata di contagi che il sistema sanitario italiano avrebbe difficoltà ad affrontare.

Il provvedimento contiene anche la deroga per i piccoli Comuni: ci si potrà spostare da quelli sotto i cinquemila abitanti, ma a una distanza massima di 30 chilometri e comunque non per andare nei capoluoghi di provincia. Per i bar e ristoranti se ne riparla invece il 7/01/2021. Prima di chiudere tutto, l'Italia sarà però tutta gialla, almeno per un giorno: sabato 19 DICEMBRE scadono le ultime ordinanze di Speranza che tenevano Campania, Toscana, Valle d'Aosta e provincia di Bolzano in zona arancione e, dunque, da domenica 20 dicembre anche in quei territori varranno le regole attualmente in vigore nel resto del Paese.

La linea del Governo, quindi, è tra le più dure che potevamo aspettarci: dal divieto di spostamenti ad un nuovo lock-down in stile marzo, fino al nodo dei due congiunti non conviventi (ma ad esclusione degli under 14) che possono recarsi presso un’abitazione diversa dalla propria per festeggiare il Natale.

nessun articolo trovato
Publicité
Pubblicità
Advertising
Werbung

Continua con la lettura

Read on

Weitere News lesen

Continuer à lire

nessun articolo trovato