MiddleSquare_Tuttoitalia_280x607.jpg

La moda unita per l’italia

Armani produce camici, Herno mascherine, e Gucci insime ad Intesa Sanpaolo si occupa delle donazioni al fondo dell’ OMS.


Il Gruppo Armani ha convertito tutti i propri stabilimenti produttivi italiani nella produzione di camici monouso destinati alla protezione individuale degli operatori sanitari impegnati a fronteggiare il coronavirus. Nelle scorse settimane, a seguito dell'iniziale donazione stanziata a favore della Protezione Civile e degli ospedali Luigi Sacco, San Raffaele, Istituto dei Tumori di Milano e dello Spallanzani di Roma, Giorgio Armani ha deciso di dare il suo contributo anche all'ospedale di Bergamo, a quello di Piacenza e a quello della Versilia, arrivando così a una donazione complessiva di 2 milioni di euro. La fondazione Valentino e Giancarlo Giammetti, attraverso la Fondazione Valentino Garavani e Giancarlo Giammetti, doneranno 1 milione di euro a sostegno della lotta contro il coronavirus. In particolare, la donazione sarà destinata all' ospedale Columbus Covid 2, una nuova area totalmente dedicata alla cura dei pazienti affetti da Covid-19 all'interno del Policlinico Universitario Agostino Gemelli di Roma. Inaugurato ufficialmente il 21 marzo, l'ospedale Columbus Covid 2 sarà totalmente operativo. «In un momento così drammatico per tutto il mondo, abbiamo voluto dare il nostro contributo per vincere questa battaglia cruciale contro un nemico invisibile ma terribile – hanno spiegato lo stilista e il suo storico compagno e socio –. Proviamo una gratitudine immensa nei confronti di tutte quelle donne e quegli uomini che stanno lottando instancabilmente giorno e notte per salvare preziose vite umane nei nostri ospedali. Non smetteremo mai di ringraziarli per l'amore e la dedizione con cui stanno affrontando questa sfida.» Gucci ha fatto due nuove donazioni a favore di due specifiche campagne di crowdfunding: in Italia, dove l'azienda ha sede, a favore del Dipartimento della Protezione Civile in collaborazione con Intesa Sanpaolo; e a livello globale, a favore del Covid-19 Solidarity Response Fund a supporto dell'Organizzazione Mondiale della Sanità attraverso la campagna di matchmaking di Facebook. In un momento in cui molti sono costretti a rimanere a casa, Gucci chiede a tutti i membri della sua community presente in ogni parte del mondo, che condividono valori di giustizia sociale per la diversità, l'uguaglianza e la libertà di intervenire al suo fianco per raccogliere fondi per alleviare questa crisi, aiutando i servizi sanitari a dotarsi delle attrezzature mediche necessarie e sostenendo gli scienziati che stanno lavorando su vaccini e trattamenti. Anche Herno sta impegnando la sua capacità produttiva a favore dell’emergenza sanitaria: l’azienda guidata da Claudio Marenzi, presidente di Confindustria Moda, produrrà circa 10.000 camici al mese e 25.000 mascherine, destinate al territorio e in particolare all’ospedale di Verbania (Lago Maggiore). Tutte le sere la protezione civile passa dall'azienda e ritira la produzione.

Anche negli Stati Uniti, Ralph Lauren, tramite la sua Fondazione, ha donato 10 milioni di dollari ed è impegnato nella produzione di mascherine e camici per i medici e infermieri americani. Tutti uniti per combattere questo nemico invisibile.




04_Bottom_Tuttoitalia_810x160.jpg

Maggiori informazioni

Lavora con noi

Partner e referenze

Team

Canali Social

  • Instagram
  • Facebook Icona sociale
  • YouTube Icona sociale
  • Google Places Icona sociale

Sede legale

Tuttoitalia GmbH
Media & Marketing
Hermetschloostrasse 77

8048 Zürich


Tel. 044 506 30 52
redazione@tuttoitalia.ch

www.tuttoitalia.ch

© 2020 Tuttoitalia GmbH